The Beachcomber-Hotels website employs cookies to improve your user experience. We have updated our cookie policy to reflect changes in the law on cookies and tracking technologies used on websites. If you continue on this website, you will be providing your consent to our use of cookies.

Slider

TROVA L’HOTEL BEACHCOMBER IDEALE PER LA TUA PROSSIMA VACANZA

Check in
-
Check out
-
notti : -

Grande Rivière Sud-Est: le maestose cascate di un incantevole villaggio di pescatori

Il fiume chiamato “Grande Rivière Sud-Est” è il più lungo di Mauritius.

La sorgente si trova a Piton du Milieu e sfocia nella baia di Anse Cunat, a 34 chilometri di distanza. Prima di raggiungere l'Oceano Indiano, il fiume scorre lungo la catena montuosa Bambou e forma maestose cascate che si possono ammirare risalendo il fiume in barca. Tutto questo fa parte delle attrazioni che si possono visitare durante la giornata a l’Ile aux Cerfs o il tour degli isolotti del Sud-Est, ed è un must assoluto per chiunque voglia concedersi una fuga nella natura di Mauritius

La risalita dalla foce ti farà viaggiare attraverso una natura autentica, immersa nel cuore di un vallone circondato da vegetazione lussureggiante. Il contrasto dei giochi di luce sulle pareti rocciose è sorprendente. Qui si possono incrociare barche da pesca ormeggiate sulle rive e fare incontri indimenticabili con la fauna locale: pipistrelli, fetonti o aironi che osservano il passaggio dei pesci tra le rocce. Infatti l'acqua salmastra che si trova tra la cascata e la foce è piena di pesci. Un po’ più lontano, i macachi appollaiati sugli alberi o sui versanti della montagna passano il tempo osservando noi umani passare.

L'estuario si restringe non appena ci avviciniamo alle cascate. Tuffarsi dalla cima delle rocce, nuotare, andare in barca e fare escursioni sono solo alcune delle attività che si possono svolgere in questo luogo spettacolare, molto apprezzato anche dagli amanti della fotografia.

Se il fiume e le sue rapide hanno reso famoso il posto, Grand Rivière Sud-Est è soprattutto uno dei villaggi di pescatori più incantevoli e tranquilli di Mauritius. Un sito storico dove si possono anche vedere le vestigia della colonizzazione olandese, che ebbe inizio nella baia di Grand Port nel settembre del 1598. Gli olandesi si stabilirono lungo la costa sud-est dell'isola, a Ferney, Grande Rivière Sud-est e Flacq. Prima del trasferimento dell'amministrazione a Port-Louis durante l'era francese, istituirono la loro sede amministrativa a Vieux Grand Port, centro economico e portuale.

Top