The Beachcomber-Hotels website employs cookies to improve your user experience. We have updated our cookie policy to reflect changes in the law on cookies and tracking technologies used on websites. If you continue on this website, you will be providing your consent to our use of cookies.

Slider

TROVA L’HOTEL BEACHCOMBER IDEALE PER LA TUA PROSSIMA VACANZA

Check in
-
Check out
-
notti : -

Mahébourg 

Mahébourg prende il nome da Bertrand-François Mahé de la Bourdonnais, celebre governatore generale delle Mascarene. 

Dal suo insediamento nel 1735, contribuì allo sviluppo delle istituzioni francesi dei "mari dell'India, dell'Isle de France e dell'Isola Bourbon".

  • Mahebourg
  • Mahebourg
Nel 1804, il Porto Sud-Est diventa "Bourg de Mahé", allora capitale del sud dell'isola. Le strade diritte, le case in architettura creola testimoniano ancora il passato coloniale di questo villaggio che si affaccia sulla più grande laguna dell'isola. I resti dell'occupazione olandese, francese e britannica costellano la regione, testimoni del passato marittimo che fecondava l'isola di Mauritius con la canna da zucchero.
 
Mahébourg è noto per il suo museo navale, dedicato alla storia marittima della regione e alle famose battaglie navali tra francesi e britannici. Ospita anche la fabbrica di biscotti Rault, specializzata nel fare biscotti a base di manioca, amido fornito dal Brasile e naturalizzato grazie alla cura di Mahé de La Bourdonnais.
 
Il pittoresco è sempre privilegiato. È un invito a conoscere la realtà di Mauritius: le case che hanno trasceso il tempo, i piccoli negozi in cui si può trovare di tutto, il cibo venduto in strada, tra cui il famoso "chanapouri" di Mahébourg, ciambella indiana fritta, il mercato ortofrutticolo, le bancarelle colorate, i vestiti in attesa di acquirenti, gli oggetti di artigianato, gli strumenti musicali, il lungomare spazzato dagli alisei. 
 
Camminare a Mahébourg significa conoscere l'isola autentica di Mauritius.
 
Top